Ravenna

Enogastronomia in Emilia Romagna

 

Strade del gusto


Sapori e gusto tra i Colli Piacentini

Vinaiolo

Approfondisci

Visita le altre "Strade del gusto"!

Da sempre, Piacenza e la sua provincia sono direttamente collegate con la cultura del maiale, ripercorribile anche grazie alle raffigurazioni medievali del rito sacro dell’uccisione del maiale alcune della quali ritracciabili nei mosaici della chiesa di San Savino o nell’Abbazia di San Colombano presso Bobbio. A testimonianza di queste remote tradizioni sono i salumi Dop del piacentino come la coppa, la pancetta e il salame che hanno il privilegio di essere il ripieno per eccellenza della pasta fresca di tradizione e diffusione emiliana come ad esempio i tortelli con la coda, con base di ricotta e spinaci, o gli anolini di stracotto.

In tempi remoti erano serviti solo durante le feste religiose più importanti, tra i piatti più richiesti la bomba di riso, e tra i piatti della cucina povera i pisarei e faso ricette utilizzate appositamente per riutilizzare il pane raffermo.

Visita l'itinerario Enogastronomico dei Colli Piacentini!

 

Ricette, sapori e gusti nell'Emilia Romagna


Gnocco con la cipolla

Ricettario

Consulta le altre ricette dell'Emilia Romagna!

Un gustosissimo sostituto del pane, anche un modo differente di fare merenda! E’ un piatto cucinato tipicamente nei mesi invernali ed è ottimo cotto nel forno a legna.

Difficoltà: media - Dose per 4 persone.

Ingredienti:

  • 500 g di farina,
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco,
  • un pizzico di sale grosso,
  • latte q.b.,
  • 100 g di grasso di maiale macinato grossolanamente,
  • 1 grossa cipolla gialla.

Preparazione:

Cipolla Dorata

Per prima cosa fate sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di latte tiepido, in seguito unitelo alla farina amalgamando con l’ausilio di altro latte caldo, man mano che la pasta prende forma aggiungete il grasso di maiale e il sale. Una volta raggiunta la giusta consistenza è necessario lavorarlo sulla spianatoia per circa 10 minuti. In seguito aggiungete la cipolla tritata continuando a lavorare la pasta, infine ricoprite con un canovaccio e fate lievitare finché non raddoppia il volume. A lievitazione ultimata, stendete la pasta in una teglia rotonda, precedentemente unta e cuocete in forno, se è possibile a legna, per circa 40 minuti a 170°.

Note: E’ possibile sostituire il gasso di maiale con il grasso del prosciutto precedentemente tritato e pestato.



Calice Vino consigliato: Pignoletto dei Colli bolognesi


Consulta le altre ricette di "Pani e focacce"

 

Musei del gusto

 

Cartina musei

 Consulta l'elenco dei "Musei del gusto emiliani!"

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 0,0 | Commenti (0) | Scrivi Commento

Sondaggio in corso

Nessun sondaggio in corso
Realizzazione Siti Web e Portali Verticali - Rel. 1.11