Cesena

PubblicitÓ

Turismo tra arte e cultura

 

La via Francigena



Mete e pellegrinaggi cristiani

Approfondisci

Mete e pellegrinaggi cristiani

Storia e origini

Il percorso della via Francigena

La via Francigena oggi

I luoghi di pellegrinaggio sono zone di remote sofferenze che con il tempo si sono trasformati in luoghi di culto, speranza e rinascita. Milioni di credenti dal nascere del cristianesimo in poi, hanno da sempre ricercato i luoghi in cui venivano, o sono, custodite le tombe dei santi, dei martiri e le zone che hanno fatto parte della loro vita nella speranza di ricevere conforto ed espiazione delle proprie colpe.

Duomo di Fidenza

Questi luoghi nel tempo hanno acquistato sempre più importanza, trasformati addirittura come luoghi di fede, la gente che vi si recava chiedeva e cercava conforto, una conferma della propria fede o la speranza di previsioni future propizie, portando via addirittura immagini sacre o qualsiasi oggetto o segno presente sul posto.

 

 Approfondisci le informazioni su "La via Francigena"

 

Le terre maltidiche

Approfondisci

I castelli delle terre maltidiche

Il sentiero Matilde

La vita di Matilde di Canossa

Il percorso storico è la motivazione principale che spinge il turista ad esplorare il cuore delle terre della contessa Matilde di Canossa e del suo casato. Grazie alla legge dell’Emilia Romagna n°44 del 1989, il lembo di terra che si estende nella provincia di Parma, Modena e Ferrara con il centro nella provincia di Reggio Emilia, ha avuto un notevole riconoscimento, un territorio che racchiude l’impianto delle fortificazioni del periodo della dinastia dei Canossa.

Un ulteriore segno di valorizzazione lo ritroviamo nella fondazione della Matilde di Canossa S.p.A., nel Castello di Canossa precisamente il 5 marzo 1994, in veste di società pubblico-privata.  

Castello di Castello di CanossaUn comprensorio esteso, per lo più collinare caratterizzato dalla presenza di pievi e borghi storici e dagli antichi castelli, un territorio che conserva ancora le tracce delle civiltà medievali riscontrabili anche nella tradizione enogastronomica e nella civiltà attuale.

 

Visita il percorso delle "Terre maltidiche"!

 

 

Terre verdiane

Approfondisci

Consulta le altre terre verdiane!

Il Risorgimento e il melodramma sono le due tematiche che uniscono i momenti fondamentali della cultura e della storia dell’Ottocento della regione. E’ notizia nota che l’interesse di Verdi nel campo politico ha alimentato la sua passione per la musica e le musiche patriottiche, del Nabucco e nei Lombardi, hanno generato numerosi riscontri positivi tra il pubblico popolare ma anche numerose censure. Grazie al preziosissimo contributo di Verdi si è stabilito uno stretto rapporto tra il pubblico e il melodramma musicale a tal punto da far apparire i teatri nella storia risorgimentale.

 

Villanova


Villa Verdi

Sant'AgataIl 1848 è la data dell’acquisto della villa, in seguito ampliata e ristrutturata dallo stesso Verdi che vi abitò con la seconda moglie, Giuseppina Strepponi. La villa è circoscritta da un lussuosissimo parco romantico, che fu progettato dal compositore, mentre gli interni presentano una grande varietà di cimeli di grande valore. Ad esclusione dei giorni trascorsi a Parigi ed i periodi trascorsi a Genova, Verdi abitò per tutta la vita in questa villa dal 1851, in tal modo riuscì ad unire le sue due più grandi passioni: la musica e l’agricoltura.

Consulta le altre Terre Verdiane!

 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 4,3 | Commenti (0) | Scrivi Commento

Sondaggio in corso

Nessun sondaggio in corso
Realizzazione Siti Web e Portali Verticali - Rel. 1.11